Pubblicato il

Report e il bio illogico

Ringrazio i giornalisti di Report per il servizio di ieri sera , hanno fatto bene a riproporre il problema ( mi sembra sia di 4 o 5 anni fa ) , e non è la prima volta.

Bisogna continuare fino a quando i furbi vengono buttati fuori dal bio . Ma il problema più grosso emerso è quello del Ministero e dei suoi componenti .

Nell’intervista al vice ministro Olivero, questi dichiara di non avere informazioni che il suo segretario faccia da consulente alle ditte inquisite ( ? ) richiama l’Organismo di Controllo ( mai successo ) per ” fargli capire che deve adottare il ” buon senso ” e non deve applicare le leggi come sono scritte , ma ” interpretarle ” , mandando poi una visita ispettiva all’OdC perché non capiva che non doveva sequestrare la merce, che non poteva distruggere un’azienda per il bene del Ministero ( ? ) E i consumatori ? E noi produttori onesti che subiamo la concorrenza sleale dei disonesti ?

Poi c’è il problema di ACCREDIA che in fin dei conti è lo stesso problema di tutti i ministeri , ovvero una manica di incompetenti che non capiscono una mazza e che sono stati messi in quelle posizioni non per merito , ma per conoscenza !
Faccio i complimenti a Carnemolla per la sua precisione e capacità,  già dimostrate in tanti anni di lavoro in Federbio .

Poi una triste considerazione: il biologico che aumenta oltre al 20% all’anno lo fa solo per il prodotto importato , e per la quasi totalità finisce nella grossa distribuzione , noi produttori Italiani facciamo fatica a rifornire i negozi specializzati nel biologico e gli storici marchi Tedeschi.

Per il momento con una agricoltura che campa solo di contributi , con uno stato che ti riempie solo di burocrazia , con una ricerca che serve solo alle multinazionali , il biologico non è per tutti, almeno fino a quando l’alternativa sarà il mercatino dove ” garantisco io ” o il mercato de la ” campagna amica ” ( quelli dove ti vendono la pappa reale Cinese)  continuo a preferire il biologico ma …. guardando bene l’etichetta !

Che dire, niente di nuovo sotto il sole ? http://www.mieledettori.it/…/…/2014/02/Mediterraneo-1999.pdf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *